Salotto d'inverno 2007 - Oriana Fallaci: una donna contro

Home » Salotto d'inverno

Sabato 22 settembre 2007, ore 17.30 - Auditorium Museo Revoltella, Via Diaz, Trieste

Oriana Fallaci: una donna contro

Interventi di:
Mario Cervi, giornalista e scrittore
Khaled Fuad Allam, deputato al parlamento italiano e docente universitario
Proiezione di un documentario introduttivo
Coordinamento: Marina Silvestri, giornalista
Organizzazione: Giovanni Esposito

 

Oriana Fallaci, nata nel 1929, è morta il 14 settembre dell'anno scorso. La grande giornalista e scrittrice ha raccontato nei suoi libri, nei suoi articoli, nelle sue interviste, gli avvenimenti più importanti della nostra epoca. Iniziò giovanissima la sua carriera giornalistica. Durante una manifestazione di protesta contro i Giochi Olimpici a Città del Messico, la Fallaci rimase ferita negli scontri tra manifestanti e polizia. Creduta morta, fu portata in obitorio e solo un prete si accorse che respirava ancora.
Dopo aver seguito come corrispondente di guerra alcuni tra i più importanti conflitti del secolo scorso (dal Vietnam al Medio Oriente), la Fallaci si è dedicata alla scrittura di romanzi di successo. Hanno suscitato clamore nell'opinione pubblica i suoi libri e articoli riguardo alle tematiche legate all'11 settembre.
Ideologicamente si è collocata a difesa della cultura occidentale che si contrappone al fondamentalismo islamico. Dopo aver espresso per tutta la vita opinioni anticlericali negli ultimi anni si era avvicinata alla Chiesa. Aveva dichiarato la sua ammirazione verso Papa Benedetto XVI, che l'aveva  ricevuta a Castel Gandolfo nel 2005.
Le dure prese di posizione assunte nei confronti dell'Islam e dei suoi fedeli hanno destato accese discussioni tra coloro che ritengono che Oriana Fallaci abbia dato espressione a legittimi timori ampiamente diffusi presso l'opinione pubblica italiana e coloro che invece ritengono che la scrittrice abbia travalicato i limiti della normale polemica letteraria e politica, esacerbando un dibattito esistente.
La Fallaci riteneva che la crescente pressione esercitata dall'immigrazione islamica, unita a scelte politiche a suo dire discutibili e all'aumentare di atteggiamenti di reciproca intolleranza, dimostrava la veridicità delle sue tesi. Secondo l'opinione della scrittrice, stiamo assistendo ad un pianificato tentativo del mondo musulmano di islamizzazione dell'Occidente istigato e supportato dal Corano e testimoniato da oltre un millennio di conflitti e ostilità tra cristiani e musulmani. Questa situazione non potrà che condurre, secondo l'opinione della Fallaci, ad un inevitabile scontro di civiltà.


Mario Cervi iniziò la carriera di giornalista alla fine del 1945, al Corriere della Sera. Nel 1974 lasciò il Corriere della Sera e fu tra i fondatori de Il Giornale, di cui è stato direttore dal 1997 al 2001. Attualmente è editorialista de Il Giornale e tiene una rubrica politica sul settimanale Gente. E' autore di numerosi saggi: Con Indro Montanelli ha pubblicato Milano ventesimo secolo ed è autore di tredici volumi della Storia d’Italia.


Khaled Fouad Allam insegna Sociologia del mondo mussulmano e Storia e istituzioni dei paesi islamici all'Università di Trieste, è docente di Islamistica all'Università di Urbino. Ha pubblicato numerosi libri sui rapporti tra mondo arabo-islamico ed occidente. Giornalista pubblicista, editorialista de la Repubblica. È deputato del Parlamento italiano.

 

Locandina

Rassegna stampa e foto convegno

Trascrizione convegno

Filmato